MODENA

Ore 10.30/14.00
Pedalata non competitiva
Pedalèr da Màt – Seconda Edizione
A cura della Comunità “La Torre” e di “Casa Mimosa” del Gruppo Ceis
Evento realizzato grazie al supporto di: Polizia Municipale di Modena, Decathlon Modena, Coop Alleanza 3.0, Cooperativa Aliante, FIAB “Amici della bicicletta” e F. Motors di Maranello
Le Comunità “La Torre” e “Casa Mimosa” del Gruppo Ceis, hanno organizzato la divertente biciclettata non competitiva per l’occasione della settimana della salute mentale. Il ritrovo è dalle ore 10.00 dalla Comunità (Stradello Poli 13, Modena) per il ritiro di un pratico pacco gara di produzione dei nostri ospiti. Il percorso – di appena 6 km – sarà sicuro, alla portata di tutti: adulti e bambini – e culminerà presso la sede dello Spazio Nuovo, dove ci attende un coinvolgente Pasta Party realizzato per i partecipanti dalla Cooperativa Aliante.
L’evento è interamente gratuito.
Non mancate (e portate bici e casco)!!
Partenza dalla Comunità La Torre, Stradello Poli 13. Arrivo a Lo Spazio Nuovo, Via IV Novembre 40/b, Modena

 

Ore 15.30/16.30
Sport
“Essere una squadra”
A cura della Comunità Sottosopra Gulliver Scarl e UISP Modena
La comunità Sottosopra e UISP presentano la loro squadra di pallavolo mista operatori/ospiti. Questo progetto persegue l’obiettivo di promuovere lo sport come strumento di integrazione e riabilitazione psicosociale.
Come da un progetto di benessere e sport, organizzato da Ausl e Uisp, è nata una Squadra: “dalla partecipazione all’appartenenza”.
Lo Spazio Nuovo, Via IV Novembre 40/b, Modena

 

Ore 16.30/20.00
Incontro
Yellowtheworld. Cammina, ascolta, supera i tuoi limiti
L–azione benefica del cammino e dell–ascolto di sè
A cura di Noisy Vision Onlus
Camminare fa bene, al corpo e all’anima. A tutti. Da questa convinzione nascono i trekking progettati da Noisyvision ONLUS, percorsi accessibili ai disabili sensoriali e aperti a tutti. La vita può metterci di fronte al dolore, alle paure, alla rabbia e ai nostri limiti, ed è proprio questo che accade anche a chi vive la condizione di disabilità. Per questo diventa ancora più importante percorrere strade che portino al benessere e aiutino tutti a ritrovarsi, a stare bene con sé stessi e con gli altri. Insieme a professionisti che si occupano di salute e benessere, verrà approfondito, da più punti di vista, ciò che accade dentro e fuori ognuno di noi lungo il cammino, metafora della vita. Si parlerà di un benessere possibile, di un’armonia ritrovata e ritrovabile, di “montagna–terapia” a partire dalle testimonianze dei camminatori non vedenti e ipovedenti, quelle dei volontari e delle guide. Verrà proiettato il docufilm autoprodotto “Anche agli Dei Piace Giallo” che racconta della prima spedizione di disabili visivi lungo la Via degli Dei e ci scambieremo idee, storie e spunti d’azione.
Parteciperanno: Pierluigi Badon, Nadia Luppi, Dario Sorgato
Lo Spazio Nuovo, Via IV Novembre 40/b, Modena

 

Ore 19.00/20.30
Teatro
All’improvviso una fiaba… va in scena!
A cura di Cooperativa Sociale Aliante, in collaborazione con Itis Corni
Studenti e ospiti degli appartamenti si incontrano per dare vita alle fiabe. La narrazione come filo conduttore tra mondi diversi. Le storie di vita diventate fiabe, durante il percorso formativo dello scorso anno, verranno portate in scena dagli studenti della compagnia “Aspettativa crediti” dell’Itis Corni. Sul palco attori e autori si esibiranno per dare valore al lavoro svolto e a quello che verrà.
La Tenda, Viale Monte Kosika – angolo Viale Molza, Modena

 

Ore 21.00
Teatro
“Woyzeck – ogni uomo è un abisso”
A cura de l’Albatro – Progetto a cura del Teatro dei Venti
Il Woyzeck è l’essere che si sfalda di fronte all’incompatibilità con la vita, è la tragedia dell’uomo, della sua inconciliabilità col mondo; cade l’impalcatura, si squarcia il velo, si apre l’abisso. Ogni uomo è un abisso, a uno gira la testa se ci guarda dentro.
L’analisi delle atmosfere palpabili e delle dinamiche umane che l’opera sviluppa sono al centro dello studio del gruppo. L’avvicendarsi delle scene e dei personaggi si snoda attraverso situazioni oniriche e momenti di estremo realismo.
Teatro dei Segni, Via San Giovanni Bosco 150/b, Modena