di Lucia Rolando – Medico Psicoterapeuta

Si prepara un entusiasmante pomeriggio di incontri giovedì 27 ottobre alla Polisportiva Modena Est. “Upgrade the Gym”, si parlerà di sport, nessuno escluso, ma soprattutto ci sarà per tutti l’occasione di incontrare il meglio della cittadinanza attiva della nostra comunità modenese, famiglie, ragazzi, volontariato, associazionismo, che si occupa di sport e soprattutto di tempo libero, non più solo chiuso in casa per chi è svantaggiato, ma con proposte di attività aggreganti per tutti.

Dopo l’apertura dei lavori da parte dei rappresentanti istituzionali, Direttore di Dipartimento Salute Mentale Dott. Fabrizio Starace, e dell’ Assessorato allo Sport del Comune di Modena, si svolgerà il programma della giornata.

La relazione di Giacomo Guaraldi è di breve presentazione del “Progetto Tesoro Nascosto, Quasi Amici”. Avviato a Carpi con successo nel 2016, è stato presentato in Parlamento il 4 ottobre scorso dal Presidente Nelson Bova. Scelto per la seconda Giornata nazionale del Dono, il progetto ha coinvolto il Servizio di Neuropsichiatria Infantile di Carpi, associazione di familiari, Comune di Carpi, Diocesi di Carpi e Associazione Scout, i giovani Universitari di Modena tramite il Servizio Accoglienza Studenti Disabili di cui è Responsabile Giacomo Guaraldi. Il Progetto che avrà successivamente una intera mattinata dedicata a Carpi sabato 29 mattina, si adopera per incontrare il volontariato giovanile, con disabili di 14-19 anni accompagnandoli in varie attività socializzanti.

Paolo Zarzana e Paola D’Elia del CSI ci parleranno della loro esperienza ormai decennale di attività sportiva con le disabilità nelle scuole medie inferiori e superiori. Con l’opportunità di incontrarli “sul campo”, sabato 29 mattina al “Campo Scuola la Fratellanza”.

Emanuela Maria Carta e Mattia Bortolotti del CSI nella loro relazione ci descriveranno l’attività sportiva portata nelle carceri con importanti effetti di beneficio, pur in un contesto di reclusione. Si potrà giocare insieme una bella partita di calcio, sabato 29 pomeriggio al Campo Rosselli Mutina in Viale Amendola.

Caterina De Carolis ci parlerà della sua attività in Kayak, parte di un progetto con le disabilità che data ormai di una decina d’anni, evidenziandone le specificità più benefiche: l’ambiente naturale, rilassante, l’apprendimento della capacità sportiva nell’attività, l’incremento delle autonomie e dell’autostima. Per persone nate dal 2002 in poi, viene data la possibilità di mettersi alla prova in kayak, con la presenza di tecnici federali, domenica 22 ottobre mattina ai Laghi Curriel di Campogalliano.

Felicia Lo Sapio ci parlerà dello Sport Paralimpico, e dell’attività del Comitato Italiano Paralimpico (CIP) Provinciale e Regionale.

In una video-intervista di Lucia Rolando, il Prof. Adriano Ferrari (Medicina Riabilitativa dell’Università di Modena e Reggio E.) che ci spiegherà le sue ultime ricerche in campo riabilitativo fisiatrico, dell’importanza dei modelli di apprendimento per la migliore efficacia dei programmi riabilitativi nelle disabilità.

Parteciperanno con un loro intervento su sport e benessere, Gustavo Savino, Andrea Cesare Caregnato, Monia Pinelli  del Centro di Medicina Sportiva dell’ Ausl di Modena .

L’intera giornata sarà moderata da Nelson Bova, giornalista RAI3.

disabiliesport-2